Lettori fissi

martedì 21 luglio 2009


Dopo quanto accaduto un mese a Roma (una coppia di turisti Giapponesi s'è vista recapitare un conto di 700 euro per un pranzo....assurdo),il secondo quotidiano del Giappone Asashi Shimbum, parla di un diffuso calo dei turisti Giapponesi verso l'Italia.
La ragione di questa fuga, sarebbe giustificata da una "bassa qualità dei servizi" e dai "prezzi illegali" riscontrati soprattutto nei conti dei ristoranti e dei taxi.
Secondo quanto riportato dal quotidiano, i turisti nipponici, un tempo affascinati dall'Italia, famosa per la convenienza degli acquisti e per i suoi monumenti, ora preferiscono altre mete quali Germania e Francia.
Questa triste notizia, ha trovato conferma anche dai dati dell'Ente del turismo italiano secondo cui nel 2007 i turisti nipponici, sono stati solo 1,47 milioni rispetto ai 2,17 milioni del 1997.
La reazione di Gianni Alemanno, sindaco di Roma, non s'è fatta attendere "Roma è una città accogliente, dove si può spendere poco rispetto ad altre capitali europee,il minor flusso dei turisti giapponesi, ricercata nella crisi economica".
Voi cosa ne pensate???

7 commenti:

Nicus ha detto...

Ahimè... ce lo meritiamo in pieno.

Francamente girando in Giappone come turista sprovveduto che non sa la lingua, mi sono sentito molto più tranquillo che in Italia.

Da noi, pur capendo quel che si dice e l'andazzo, hai sempre la sensazione di dover stare attento che non te lo mettano in quel posto: ristoratori, taxisti, finti parcheggiatori, venditori...

E' una cosa che ho sempre trovato snervante. Non voglio immaginare per i turisti giapponesi.

babi ha detto...

Avevo già sentito parlare di questa notizia e sono d'accordo con Nicus, ce lo meritiamo! Pure noi italiani veniamo spesso fregati dai nostri connazionali, quindi sono d'accordo con i giapponesi che boicottano l'Italia turistica. E' triste ma è così :(

Claudio ha detto...

I soliti furbetti italiani.....
Una cosa è certa che se ci presentiamo in questa maniera ai turisti stranieri fanno certamente bene a scantonare il "Bel Paese".
Purtroppo questa nota dolente che gli esercenti delle attivita turistiche, di ristorazione ecc. non capiscono che puoi fregare una volta il turista ma la seconda no.
Pio come ogni hanno sentiremo il solito piagnisteo degli addetti del settore che si lamentano che non fanno soldi, non solo alle spalle dei turisti stranieri ma anche dei turisti italiani.
Pieno appoggio ai turisti giapponesi che vanno in altre nazioni.

l'onorevole carpa ha detto...

Purtroppo
è vero ce lo meritiamo alla grande.....
Però che amarezza...............

Titti ha detto...

ho letto questa notizia sui giornali e me ne dispiace...
purtroppo, anche a me capitano queste cose piu' o meno quando sono in italia...
e' bellissima la fato con i kimono, e' tua?

emi ha detto...

Ciao Carpa!Come stai?
Quando e' accaduta quella truffa disonesta del ristorante ,ho scoperto per caso un blog giapponese. Una giapponese che abita a Roma,lei gestisce con suo marito un B&B. Quello e' il suo blog.
Casualmente questa coppia giapponese imbrogliata(sposata) ha alloggiato da lei.
il Marito ha lasciato il commento su questo blog. ha raccontato quello che e' successo nel ristorante. leggendolo mi sono venute la compassione anche la rabbia tanto.
Quando gli hanno portato il conto sorprendente ,hanno cercato di chiedergli la spiegazione. Ma come sono furbi, non gli hanno spiegato esattamente.(Mi ricordo che un gelato costava 31 euro!!)
Sapendo parlare poco l'inglese figurati l'italiano ,non sono riusciti a domandare di piu'...Percio' gli hanno pagato contro voglia .
Dopo che siano tornati nel B&B ,loro hanno litigato tanto. perche'il marito aveva intenzione di chiudere un'occhio su questo conto esoso. ha cercato di dissuadere sua moglie dicendo che "dai abbiamo mangiato benissimo in un ristorante bellissimo". Qundi convinciamoci di questo conto di lusso!
Invece la moglie assolutamente non era convinta con quello che il marito ha detto. intanto e' passata la padorona giapponese del B&B con cui si son consultati .
cosi' sono andati a fare denuncia dalla polizia.
Per merito di questa padrona giapponese del B&B ,ce l'hanno fatta a vendicarsi al ristorante. Ormai anche questo blog e il suo B&B e' diventato molto famoso. Tanti giapponesei ci vogliono soggiornare quando vanno a Roma.
Se non gli avessero truffato ,i turisti giapponesi non evitererebbero il viaggio in italia cosi' tanto adesso.
loro hanno fatto una figura burutissima!

l'onorevole carpa ha detto...

Ciao Emi,
che vergogna :(
più leggo questi commenti, più mi rattristo e i vergogno.
Spero che questa"figuraccia" sia servita di lezione a tutti quelli che fon'ora hanno imbrogliata e l'hanno passata liscia.